Le altre Chiese del Centro

La Chiesa di S. Nicola è costruita nel luogo più antico della città.

Sorge nel borgo longobardo sottostante la Rocca di Sala, da cui prende nome: oggi Via del Teatro.

San Nicola di Sala a Pietrasanta
Facciata della Chiesa di San Nicola di Sala a Pietrasanta (LU) in via del Teatro

Si hanno tracce della sua esistenza già nel 1252. Nel corso dei secoli è stata più volte devastata e distrutta, soprattutto durante i conflitti fra lucchesi e fiorentini, fin quando nel 1653 divenne resa officiabile, con tanto di servizio di prete e cappellano.

Presenta un’unica navata, facciata orientata ad ovest con unico ingresso, al di sopra del quale capeggia un occhio raffigurante il Santo.

Nel corso di un restauro del XVIII secolo non si provvide a ripristinare le fasce sulle pareti esterne, ad imitazione del marmo bianco e verde di Prato (stile rinascimentale), furono invece imbiancate a calce come tutt’oggi si vede.

Nell’interno, sulla controfacciata in mezzo alla cantoria è collocato un piccolo ma antico organo a canne. Alle pareti, si affacciano due altari laterali con nicchie e statue di Santi.

Altre due nicchie con Santi nel presbiterio ai lati dell’altare maggiore. Questo altare presenta nel paliotto una tarsia di marmi colorati che lo impreziosiscono. Ai lati della mensa vi sono due basamenti su ognuno dei quali è scolpita l’arma gentilizia della famiglia Bendini, benefattrice della Chiesa.

Al di sopra due colonne di breccia medicea con capitelli corinzi per sorreggere l’architrave in marmo, dove è impostato il timpano ricurvo interrotto al centro da un cartiglio di marmo recante la scritta latina della dedicazione: A Dio, alla Santa Vergine e ai Santi Nicola e Giusto di Sala.

Al centro dell’altare in una doppia cornice di marmo primeggia una stampa della Beata Vergine del Rosario.
Ai lati dell’altare due accessi alla piccola sacrestia, sopra cui si erge un piccolo campanile a vela.

 

La Chiesa di S. Antonio Abate (costruita prima del 1320) è una delle più antiche della città

Sorge nel centro storico a cavallo della Via Francigena, dove un tempo era in funzione l’ospedale di San Biagio, luogo di soccorso per i pellegrini.

Chiesa di San Antonio Abate
Chiesa di San Antonio Abate, via Mazzini Pietrasanta

Oggi è Via Mazzini, e la chiesa si presenta come edificio a tre navate sorrette da due ordini di colonne marmoree.
In fondo alla navata destra è collocata una grande pittura di Lorenzo Cellini (1550) che ritrae la Madonna del Carmine con Santi.

In fondo all’atra navata si apre la piccola cappella barocca con dipinti di Luigi Ademollo (1832).
Nel presbiterio ai lati dell’altare si trovano due affreschi raffiguranti episodi della vita di S. Antonio nel deserto.

Nell’abside, in due nicchie, si trovano due sculture lignee di pregevole fattura: sono S. Biagio di Jacopo della Quercia e Sant’Antonio abate di Antonio Pardini (ambedue sec. XIV).

Sulle pareti delle navate l’artista colombiano Fernando Botero ha affrescato nel 1993 l’allegoria del bene (porta del paradiso) e l’allegoria del male (porta dell’inferno).