La Parola di Dio

Gesù raccomanda a coloro che incontra

Per accogliere questo Regno l’uomo deve fare il suo passo: “Convertitevi e credete nel Vangelo!”, così Gesù raccomanda a coloro che incontra.

L’evangelista Marco, con questo scritto dà inizio alla missione di Gesù (1,14-20). Secondo il suo stile, ci presenta in pochissime parole una serie di avvenimenti: Giovanni arrestato, Gesù che ne prende il testimone, la Parola che non si lascia imprigionare, ancora Gesù che cammina, poi strade, lago, barche e le prime parole a quei pescatori per farne discepoli. Il Vangelo parte, si mette in movimento e non si fermerà più!

E’ davvero bello pensare come Gesù annunciava il nuovo messaggio mentre camminava: andava e annunciava. Il Vangelo non si annuncia parlando e predicando ma camminando!

“ Il Regno di Dio è vicino!”: questo Regno non è una realtà che verrà, che va attesa; il Regno di Dio è il mondo come Dio lo sogna, come Dio lo vuole da noi e ce lo dona fin d’ora. Gesù ci presenta il volto di questo Dio attraverso il suo agire: libera, guarisce, purifica, perdona, toglie barriere, ridona pienezza di relazione a tutti, anche a quelli marchiati dall’esclusione.

Per accogliere questo Regno l’uomo deve fare il suo passo: “Convertitevi e credete nel Vangelo!”, così Gesù raccomanda a coloro che incontra.

Conversione è accorgersi di aver sbagliato strada, rendersi conto che la felicità è altrove. Conversi allora è girarsi verso la luce, come un girasole che si rimette ad ogni alba sui sentieri del sole, perché la luce è già presente.

Credete “nel” Vangelo, non semplicemente “al” Vangelo. Bisogna cioè buttarsi dentro, immergersi nella realtà nuova illuminata dalla parola e dall’agire di Gesù per noi.

Poi Marco ci presenta la chiamata di Gesù e la risposta dei pescatori. Infatti solo se abbiamo accolto l’invito alla conversione e alla fede possiamo iniziare la nostra avventura con Gesù, avventura che è cammino insieme a lui nell’unica missione: essere pescatori di umanità, cercatori di tutto ciò che di più umano, bello, grande, luminoso ogni figlio di Dio ha nel cuore, per poterlo portare alla luce e dare speranza di vita davvero nuova.

Buona Domenica. Don Stefano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *