La Parola di Dio

Perchè perdonare?

Perché perdonare? Perché Dio fa così! Perdonare sempre? Sì, perché Dio perdona sempre!

Il brano di Vangelo di questa Domenica (Mt 18, 21,35) inizia con una domanda che Pietro rivolge a Gesù: “Se mio fratello commette colpe contro di me, quante volte dovrò perdonargli?”.  Gesù risponde che il perdono non va misurato (“settanta volte sette”) perché il perdono di Dio è il motivo e la misura del perdono fraterno. Perché perdonare? Perché Dio fa così! Perdonare sempre? Sì, perché Dio perdona sempre!

Per far capire bene il concetto Gesù racconta la parabola del servo spietato, il quale ha supplicato il padrone di condonargli un debito enorme, che non avrebbe mai potuto soddisfare e, una volta avuta la grazia questo servo si avventa contro un suo compagno che gli deve pochi spiccioli, lo minaccia e lo fa incarcerare.

Il servo maligno non è capace di un piccolo perdono, dopo averne ricevuto uno immenso. Questa incapacità di perdonare lo riporta alla schiavitù del suo vecchio debito.

Il debito ai tempi di Gesù era una cosa durissima: chi non riusciva a pagare diventava schiavo per sempre, ogni volta che perdoniamo qualcuno, gli ridiamo vita e speranza.

Ma è anche vero che nella nostra libertà possiamo anche dimenticare tutto questo e diventare duri di cuore, incapaci di perdonare e incapaci di dare vita al prossimo. Questo ci chiude in una prigione di cattiveria dalla quale rischiamo di non uscire più. Non solo “devo” perdonare, ma “ho bisogno” di perdonare, per attivare in me il perdono che a mia volta ho ricevuto e la speranza che mi è stata data.

Quando noi preghiamo: Rimetti i nostri debiti, stiamo chiedendo a Dio di donarci la libertà, libertà di volare, libertà di amare come fa lui.

Una comunità cristiana che non è capace di perdono reciproco diventa come una prigione dove i detenuti si fanno la guerra. Lo stesso è per quanto riguarda la vita di coppia, in famiglia, tra amici e colleghi. Se non si sente il bisogno di perdonare, di ridare speranza, di colmare i torti ricevuti prendendo l’iniziativa per primi, allora alla fine perdiamo tutti.

Buona Domenica. Don Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *