Eventi MusicaliUncategorized

Davide Lucchi in concerto all’organo in Duomo di Pietrasanta

Davide Lucchi è nato a La Spezia nel 1994; dopo aver studiato chitarra e violoncello, si avvicina all’organo.

Attualmente è iscritto al 9° anno della classe di organo presso il Conservatorio “Puccini” di La Spezia, sotto la guida del M° Roberto Menichetti.

Domenica 8 Luglio 2018 alle ore 18.0si esibirà all’organo .

L’ingresso è libero, è gradita un offerta per la costruzione del nuovo organo.

PROGRAMMA

  1. Frescobaldi (1583-1643) Toccata per l’elevazione (dai “Fiori musicali”)

Frescobaldi, figura chiave del primo barocco, compone questa toccata ad uso liturgico, per il momento dell’elevazione. Questo importante passaggio della celebrazione è sottolineato dall’utilizzo di frequenti cromatismi e accordi dissonanti. Come direbbe il nostro: “durezze e ligature”.

Corale “Gelobet seist du, Jesu Christ” – BWV 604

“Tu sia lodato, Gesù Cristo”. Breve corale pacato in cui il canto fermo è affidato alla mano destra, mentre sinistra e pedale colorano l’armonia. Questo, come il precedente, è tratto dall’ “Orgelbüchlein”, raccolta di corali della liturgia protestante arrangiati magistralmente per l’esecuzione organistica. Prima di diventare brani a sè stanti, avevano l’uso pratico di introdurre i fedeli al corale che avrebbero poi cantato.

DAR

  1. J.S. Bach (1685-1750) Preludio e fuga in sol maggiore – BWV 557

Preludio e fuga da “8 piccoli preludi e fughe”, raccolta che comprende opere di breve durata per scopo didattico. Benché ne sia stata data paternità a Bach, gli studiosi oggi ritengono che questi brani in realtà siano da attribuire ad alcuni suoi allievi.

  1. Franck (1822-1890) Piece héroique

Unico pezzo in programma appartenente al romanticismo, più precisamente quello francese che vide in Franck il capostipite di una generazione di compositori che rivalutarono l’organo come strumento non più solo liturgico. il brano, in tonalità minore, è caratterizzato da due temi principali che si inseguono nelle diverse vicende armoniche, tra variazioni e intensi cromatismi, fino a rasserenarsi nel pomposo finale in maggiore.

Corale “O Mensch, bewein dein Sünde groß” – BWV 622

“O uomo, piangi per i tuoi gravi peccati”. La musica di Bach aderisce sempre al testo cui è riferita, e qui il commento musicale è di una profondità rara. Citando il grande Fernando Germani a proposito di questo corale: “L’ispirazione musicale di Bach, nell’elaborazione di questo [corale], ha raggiunto l’apice dell’intima commozione.’

Preludio e fuga in do minore – BWV 546

Questo grandioso preludio si inserisce nel gruppo di composizioni della maturità compositiva bachiana. Accantonati, infatti, i virtuosismi di stampo improvvisativo della gioventù, Bach sviluppa al massimo le possibilità del contrappunto. L’autore stesso affianca il preludio ad una fuga composta diversi anni prima nella medesima tonalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *