La Parola di Dio

Inizio del Vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio.

L’inizio del Vangelo di Marco (1,1-8), che apre con queste parole: “Inizio del Vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio”.

Il brano che ci è proposto in questa seconda Domenica di Avvento è proprio l’inizio del Vangelo di Marco (1,1-8), che apre con queste parole: “Inizio del Vangelo di Gesù Cristo, Figlio di Dio”. Noi abbiamo l’idea di Vangelo come di un libro scritto, ma il termine “Vangelo” significa “Annuncio di gioia”, e l’annuncio prima di essere scritto è proclamato a voce. Quando l’evangelista presenta il Vangelo non presenta il libro scritto ma il messaggio ivi contenuto, ed ancor meglio Colui che lo ha proferito. In altre parole Marco porta l’annuncio e questo annuncio si chiama “Gesù Cristo, Figlio di Dio”.

La voce che arriva è quella del profeta Giovanni Battista che ripropone una frase dell’antico Isaia: “Preparate la via del Signore, raddrizzate i suoi sentieri”. Due imperativi: preparate –raddrizzate! Questi due imperativi invitano alla conversione, che è una revisione per aggiustare quanto c’è da correggere e sistemare nella nostra vita e così essere più liberi e leggeri.

Marco non si dilunga sulla predicazione del Battista, si concentra sul fatto che Giovanni ha annunciato la venuta del Messia, la sua missione è tutta racchiusa in questo compito: attirare l’attenzione su Gesù.

Egli dice: “Viene …”; non “sta per venire” oppure “verrà”, ma parla al presente perché il Signore viene e viene continuamente, e viene per me nell’oggi che sto vivendo. Devo scuotermi dal sonno e dagli incantesimi che anestetizzano la mia vita per aprire gli occhi alla vera realtà.

I germi del bene sono già presenti nei meandri della vita odierna: il riconoscimento dei diritti dell’uomo, della donna, l’attenzione ai portatori di handicap … non sono forse i segni di una ricerca di giustizia e di amore che la nostra società va maturando? Sono segni che devono convertire il nostro cuore e mettermi al lavoro per scoprire ad ogni angolo quel Gesù che viene, che viene a portare l’annuncio di gioia. E lo affida a noi!

Buona Domenica. Don Stefano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *