La Parola di Dio

Uomo di poca fede

Uomo di poca fede, perché hai dubitato?

Eccoci davanti ad un racconto sorprendente: l’incontro di Gesù con la donna cananea (Mt 15,21-28). Nel Vangelo di domenica scorsa abbiamo ascoltato le sue parole sferzanti rivolte a Pietro: “Uomo di poca fede, perché hai dubitato?”, e oggi, al centro del Vangelo, troviamo un elogio senza precedenti rivolto a una donna pagana e straniera: “Grande è la tua fede!”.

Il contrasto non potrebbe essere più forte.

Pietro, primo fra gli apostoli, è rimproverato per la sua poca fede e una donna sconosciuta, straniera e pagana, viene elogiata pubblicamente per la sua grande fede! Questa donna, di cui non si conosce nemmeno il nome, grida la sua disperazione, presenta a Gesù il suo immenso dolore: ha una figlia indemoniata.

L’atteggiamento di Gesù stupisce: prima la ignora, poi le risponde in modo scostante e brusco.

Ma perché?

Gesù non è un distributore di miracoli, vuole che lei (come del resto tutti noi) faccia il suo cammino per arrivare alla vera fede, compia il passo decisivo della fiducia e dell’abbandono.

Questa donna è straordinaria: non appartiene al popolo di Dio, non va al tempio, non frequenta la sinagoga, non legge le Scritture, prega gli idoli cananei e, stimolata da Gesù, arriva a una fede grande, esemplare.

Perfino “converte” Gesù: lo fa passare da Maestro d’Israele a Pastore di tutte le miserie del mondo.

Buona Domenica. Don Stefano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *